Come fare per cambiare assicurazione auto?

Online è possibile trovare una compagnia assicurativa che permetta di risparmaire

19 Marzo 2012

Cambiare assicurazione non è più un impresa impossibile! Per molti italiani oggi la cosa più importante è riuscire a trovare una compagnia assicurativa che  permetta di risparmiare.  Il primo consiglio in questo caso è quello di confrontare prezzi di tante compagnie e scegliere quella che più rispecchia le nostre esigenze.  Internet è ormai il mezzo che ci permette di trovare velocemente tariffe più vantaggiose grazie a comparatori di assicurazioni online come www.chiarezza.it. Una volta decisa la nuova compagnia, come fare praticamente per cambiare assicurazione?

il primo passo da seguire è disdire la polizza assicurativa corrente e verificare se il contratto che avete stipulato con la vostra attuale assicurazione è con o senza "tacito rinnovo". Normalmente le assicurazioni dirette (online o telefoniche) non prevedono più il tacito rinnovo, che ancora esiste per le compagnie assicurative tradizionali. Se il contratto prevede il tacito rinnovo occorre inviare una lettera di disdetta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno almeno 15 giorni prima della scadenza della polizza.

Potete evitare di inviare formale disdetta nel caso in cui la proposta di rinnovo inviata dalla vostra assicurazione preveda un aumento percentuale del premio superiore al tasso di inflazione programmato. In questo caso la disdetta può avvenire anche il giorno prima della scadenza. Se invece non è previsto tacito rinnovo l'estinzione è automatica l'ultimo giorno di validità e non siamo tenuti a dare nessuna comunicazione per cambiare assicurazione.

Ogni compagnia assicurativa è tenuta a consegnarvi almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza l'attestato di rischio, il documento che certifica il passato assicurativo del contraente e la classe di conversione universale CU,  che l'assicurato dovrà consegnare alla nuova assicurazione per mantenere la propria classe di merito. Infatti, la classe di merito determina in maniera sostanziale l'entità del premio della polizza.