Auto storica, quanto mi costi?

Le auto storiche sono soggette a regole diverse per l'Assicurazione auto

31 Maggio 2012

Pochi giorni fa si è svolta una delle competizioni più longeve e affascinanti di sempre: la mille miglia, famosissima gara che inizia e finisce a Brescia passando nei suoi tre giorni di corsa per alcune delle più belle località italiane. Quest'anno abbiamo visto gareggiare auto leggendarie come l'Alfa Romeo 1900 Super Sprint, la Fiat 8V o la Mercedes 300 SL, quella con le ali di gabbiano per intenderci. Per le nostre strade sono passati esemplari unici, macchine che ogni appassionato vorrebbe avere nel proprio garage ma, a parte il costo per acquisire una automobile di questo livello, vi siete mai chiesti quanto vi possa costare l'assicurazione? Le auto storiche infatti, non seguono le stesse regole e non sono soggette alle stesse polizze delle auto tra virgolette normali.

Iniziamo dalle buone notizie, se il vostro veicolo è stato immatricolato o costruito più di trent'anni fa, le tasse automobilistiche sono nulle, in altre parole, non si paga il bollo. Per poter usufruire invece di una polizza assicurativa per auto storiche è sufficiente che l'auto abbia perlomeno vent'anni di vita. In questo caso l'età è calcolata a partire dalla data di fabbricazione, la data di immatricolazione è irrilevante. Il primo passo da fare per poter stipulare il contratto con l'assicurazione è quello di iscrivere il veicolo ad una associazione di auto storiche che faccia parte dell'ASI (Auto Storiche Italiane) e successivamente iscriversi all'ASI stessa. Oltre ai normali documenti, dovrete fornire all'ASI anche delle fotografie che accertino il buono stato della macchina.

Recentemente, alcune compagnie assicurative hanno cominciato a stipulare polizze per vetture storiche non iscritte all'ASI, l'iscrizione a una associazione di auto storiche è comunque un requisito necessario. Una volta espletate le pratiche burocratiche potrete usufruire dei vantaggi offerti da questo tipo di polizza. Normalmente, il massimale si aggira intorno ai 250.000 € ed è sempre compresa una copertura contro furto e incendio. Dovrete però tenere presente che non vi sarà permesso di guidare l’auto tutti i giorni e che normalmente l’assicurazione richiede i nominativi delle persone che guideranno la vettura (solitamente quattro). Ma non temete, in caso di raduni o manifestazioni non competitive sarete totalmente coperti. Anche se può sembrare un procedimento un po’ farraginoso, una volta superato vi permetterà di poter godere del vostro piccolo gioiello in tutta tranquillità, con una clase di merito fisso e pagando meno di 200 € all’anno.