Auto e colori: la tendenza è Il bianco-Apple

Sandy McGil designer BMW non ha dubbi il dilagare del bianco deriva dal melafonino

24 Ottobre 2012

Tutta colpa di Steve Jobs. Il designer capo della casa automobilistica BMW Sandy McGill non ha dubbi: la moda dilagante, riscontrata negli ultimi due anni, per l’automobile di colore bianco, che per la prima volta soppianta il grigio metallizzato e il nero, deriva sicuramente dal successo di Apple e dei suoi prodotti super tecnologici, tutti prevalentemente di colore bianco, appunto.

Le statistiche dimostrano che il 20% delle auto acquistate negli USA nel 2011 sono state proprio bianche: il manager BMW attribuisce questo risultato al nuovo valore che questo colore sta assumendo proprio grazie alla Apple. Si associa cioè il bianco all’eleganza dei prodotti della casa americana, tutti con inserzioni di questo colore, come i MacBook Pro e gli iPod, ma soprattutto gli iPhone e gli iPad. Secondo le analisi diMcGill il futuro sarà ricco di automobili non solamente bianche, ma anche arancioni, blu e marroni, soprattutto per le vetture di fascia alta: saranno questi i must-have delle prossime stagioni. Le case automobilistiche hanno precise strategie che le portano ad orientare in un modo o in un altro la propria produzione.

Tendenzialmente esse si affidano ad analisi e statistiche volte ad indagare i gusti e gli orientamenti del pubblico: se fino a qualche anno fa i dati sancivano lo scarso appeal del bianco, a causa delle maggiori difficoltà nella sua pulizia e nella sua gestione, e soprattutto perché generalmente associato a “frigoriferi” e “piastrelle”, riprendendo le stesse parole del designer BMW, oggi invece si assiste ad una sua decisiva rivalutazione, soprattutto per quanto riguarda il mercato americano. Il grande successo di Steve Jobs e dei suoi prodotti ha portato di conseguenza il bianco ad ergersi come colore simbolo di alta qualità e raffinatezza, diventando una vera e propria moda a livello globale.