Audi TT di terza generazione nel 2014

25 Novembre 2012

L’Audi TT cambia stile proponendo un design completamente rinnovato per il 2014. L’abbandono delle linee geometriche dei due modelli precedenti lascerà spazio a linee più espressive per un’Audi di terza generazione dalle forme più morbide. Il nuovo design dell’Audi TT verrà accompagnato da grandi innovazioni anche a livello di piattaforma e tecnologie mantenendo invece invariata la disposizione degli organi meccanici, con il motore anteriore trasversale e le due alternative di trazione, anteriore o integrale.

Come per la nuova Volkswagen Golf 7 e l'Audi A3 di ultima generazione, entrambi modelli a motore trasversale, anche la prossima Audi TT si baserà sulla piattaforma Mqb che permetterà di accorciare lo sbalzo anteriore e allungare il passo. Grazie all'adozione della nuova architettura e al più ampio impiego di alluminio, la TT perderà diversi chili, a tutto vantaggio dei valori di consumi ed emissioni, ma soprattutto del piacere di guida. Proprio l’attenzione verso le sensazioni  del pilota e il piacere di guida sono alcuni dei punti principali del progetto della nuova TT che risulterà più coinvolgente su strada rispetto ai modelli precedenti. Le novità, design compreso, rimarranno disponibili anche sul futuro modello decapottabile, che potrebbe essere lanciato a distanza di circa un anno dalla versione chiusa. Per il reparto motori, infine, sembra che la nuova generazione dell'Audi TT sarà spinta dalle due unità 1.8 e 2.0 con sistema di disattivazione dei cilindri, così come il nuovo 2.5 TDI da 150 CV. Più avanti, dopo il debutto commerciale, entrerà a far parte del parco motori anche il cinque cilindri da 2,5 litri che già equipaggia l'Audi TT RS. Il nuovo modello uscirà nel 2014, a otto anni di distanza del precedente, presentato nel 2006.