Assicurazioni false, un'app per scoprirle

8 Aprile 2013

Una soluzione alla piaga delle false assicurazioni auto. Un fenomeno sempre più diffuso, specie in alcune regioni come Campania, Puglia e Calabria. E che determina, per gli automobilisti onesti, prezzi sempre più salati della Rc auto e in generale dei costi dell'auto. Un servizio prezioso quindi, visti gli ultimi incredibili dati dell’Aci secondo cui 4 milioni di veicoli, nel nostro Paese, sono privi di copertura assicurativa RC Auto.

Si chiama I-Patente, ed è un'applicazione per i cellulari che opera in accordo con il Portale dell’Automobilista del Ministero dei Trasporti. L'app non è nuova, esiste già da qualche anno. Ma ora, un nuovo aggiornamento, permette di scoprire le truffe assicurative. Scaricare l'app è gratuito e basta registrarsi online per ricevere nome utente e password. Ma vediamo come funziona. L'aggiornamento è stato studiato contro le false polizze. Nella nuova versione è possibile inserire il numero di targa di un'auto. Dopo averlo immesso, si scopre se il veicolo è coperto o meno dall'assicurazione. Se non risulta nella banca dati, allora vorrà dire che si tratta di una falsa assicurazione. E' possibile, inoltre, scoprire altri dati o avere informazioni dettagliate sul veicolo. Basterà andare su "Info" per chiamare automaticamente il numero verde 800-007-777. Da questo numero si possono ottenere dettagli, per esempio in caso di incidente, e capire se il tagliando assicurativo è originale. Ma I-Patente non fa solo questo. Ha diverse altre funzioni: avverte l'automobilista quando scade la patente e quindi quando è necessario rinnovarla. Ricorda quanti punti ci sono sulla patente e anche quando è arrivato il momento di fare la revisione di auto e moto. Non solo. Aggiorna in tempo reale i costi delle pratiche burocratiche che hanno a che fare con l'automobilista. Infine la nuova versione dell'applicazione I-Patente ha in sé servizi pensati appositamente per i più giovani e prevede un'intera sezione dedicata ai neopatentati. L’app offre importanti informazioni ai ragazzi alla guida. Dopo aver verificato in tempo reale le regole in vigore su un determinato tratto stradale che si sta percorrendo, offre informazioni quali i limiti di velocità per chi ha preso la patente B da meno di tre anni (100 km/h in autostrada). Oppure indica, altro esempio, se ci si può mettere alla guida di un determinato veicolo dopo aver inserito il numero di targa.