Assicurazione Kasko: cos’è e perché conviene

Guida rapida ai vantaggi dell'assicurazione Kasko

8 Gennaio 2014

Tutti i proprietari di auto hanno sentito parlare della assicurazione Kasko, ma quanti sanno davvero spiegare di cosa si tratta? È importante fare una prima distinzione fondamentale tra la Kasko e la R.C auto. Infatti la R.C. Auto tradizionale è obbligatoria per legge mentre la Kasko è facoltativa, ma fortemente consigliata. Vediamo perché.

In caso di incidente che coinvolga un'altra vettura, la polizza di responsabilità civile copre soltanto i danni causati a terzi, la polizza Kasko invece ha il vantaggio di risarcire tutti gli eventi e i sinistri subiti dal proprio veicolo durante la circolazione su strada: ad esempio se si sbanda e si va a finire contro un palo, sarà la Kasko a risarcire.

Gli automobilisti che decidano di dotarsi di una polizza Kasko, avranno una copertura più ampia rispetto a quella fornita dalla R.C. auto. In particolar modo, chi vuole proteggere un’auto nuova o di valore, sarà molto più tutelato con una assicurazione Kasko.

Altra caratteristica importante: se si stipula la Kasko,  si ha diritto al risarcimento anche se l'incidente è stato causato dall'assicurato. La Kasko copre quindi danni come il ribaltamento,  gli urti dopo un'uscita di strada e in generale le collisioni avvenute durante la circolazione.

E non finisce qui: per chi vuole sentirsi ancora più sicuro, la copertura della polizza Kasko può essere ampliata, e l’auto sarà così tutelata nel caso di danni dovuti ad agenti atmosferici, ad atti vandalici, sommosse, interventi della polizia. Se il proprietario si ritrova con il tetto dell’auto sfondato per una frana o con gli specchietti retrovisori manomessi dai vandali, la R.C. non copre nulla, mentre se è stata stipulata una Kasko, si otterrà unrimborso variabile a seconda delle condizioni sottoscritte.

 Ti invitiamo a utilizzare i nostri servizi per confrontare i preventivi delle assicurazioni che prevedono la polizza Kasko.