Come ricaricare il condizionatore dell'auto, una guida pratica

9 Febbraio 2018

Ricarica l’aria condizionata dell’auto: quando effettuare l’intervento

L’intervento di ricarica dell’aria condizionata per l'auto consiste nell’immissione di un gas refrigerante, all’interno dell’impianto del condizionatore, che produce aria fredda nell’abitacolo quando all’esterno le temperature sono molto elevate. Se la quantità di gas è insufficiente, il climatizzatore dell’auto non è in grado di refrigerare l’interno del veicolo mentre con la ricarica il gas viene portato a livello. Per la vostra sicurezza e quella degli altri potete rivolgervi al nostro comparatore di assicurazioni online dove confrontare i preventivi auto delle compagnie assicurative più importanti, selezionare quello più idoneo alle vostre esigenze ed, eventualmente, aggiungere delle garanzie accessorie.
Rimanere senza aria condizionata in auto può diventare un problema, soprattutto in estate quando le temperature sfiorano i 40 gradi e si rischia il surriscaldamento dell’auto. Per non arrivare impreparati a questo spiacevole imprevisto ecco dei consigli utili su come e quando va fatta l’operazione e intorno a quanto si aggira il costo per una ricarica dell’aria condizionata per auto.

Ricarica l’aria condizionata dell’auto: usare kit fai da te

Non sempre però è necessario portare la macchina dalla propria officina di fiducia per la ricarica del condizionatore auto. Se si è un po’ esperti si può anche effettuare la ricarica con kit fai da te direttamente a casa. La procedura è abbastanza semplice, l’importante è usare occhiali protettivi e guanti.
Per prima cosa bisogna:

  • controllare eventuali perdite nel tubo di ricarica spruzzando un’apposita soluzione a base di acqua saponata;
  • utilizzare una pompa da vuoto per spurgare l’impianto e rimuovere aria e umidità;
  • aggiungere l’olio del compressore assicurandosi che lo strumento sia del tutto funzionante;
  • aprire gradualmente la valvola e inserire il gas refrigerante;
  • chiudere saldamente la valvola;
  • accendere il motore e azionare il climatizzatore dell’auto per verificarne la sua funzionalità.

Ricarica l’aria condizionata dell’auto: quanto costa la ricarica

Il prezzo per un kit di ricarica fai da te può variare dai 50 ai 300 euro per gli impianti più complessi. Non tutti utilizzano l’aria condizionata in auto con la stessa frequenza, ma un modo per capire quando è il momento giusto per effettuare la ricarica lo si intuisce dai cattivi odori emessi dal climatizzatore dell’auto e dalla sua capacità ridotta nel refrigerare o riscaldare l’interno dell’abitacolo. Anche quando l’aria che fuoriesce non è più fredda o il tempo per il riscaldamento è raddoppiato significa che l’impianto dell’aria condizionata necessita di un controllo più approfondito.

Ricarica l’aria condizionata dell’auto: ultimi consigli

Solitamente la ricarica dell’aria condizionata dell'auto viene effettuata ogni 2 anni oppure ogni 60.000 chilometri. Ogni 60.000 km deve essere sostituito anche il filtro disidratatore, elemento importante che trattiene le impurità e assorbe l’umidità. Ricaricare l’aria condizionata dell’auto, o tramite un kit fai da te o rivolgendosi ad un’officina di fiducia, è di vitale importanza non solo per la propria salute ma anche per la sicurezza in auto. Il caldo infatti incide negativamente sul nostro livello di concentrazione e attenzione, mentre un’auto più fresca aumenta la nostra reattività. Da ciò ne consegue che più aumenta il caldo e più aumenta il rischio di incidenti. Per saperne di più sulla copertura sugli infortuni del conducente si può consultare la nostra dedicate.