Come mantenere la classe di merito

4 Novembre 2011

Con il Bonus-Malus è possibile mantenere la propria classe di merito anche cambiando veicolo, sia restando assicurato presso la propria Assicurazione, sia se si decide di cambiare compagnia. La classe di merito è quella presente sull’attestato di rischio, che la nostra attuale compagnia è impeganta a rilasciarci prima che la polizza scada.
Per assicurare una nuova auto mantenendo la stessa classe di merito, è necessario consegnare alla nuova assicurazione la documentazione che attesti che il veicolo che aveva maturato quella determinata classe di merito è stato ceduto, rottamato o venduto. Il passaggio della classe di merito tra i veicoli, può avvenire anche se la polizza precedente è già scaduta, basta attestare che il veicolo non ha più circolato dopo la scadenza.
Ci sono altri casi in cui è possibile mantenere la classe di merito: in caso di furto, ad esempio, è possibile stipulare una nuova polizza con la precedente entro il limite di un anno dalla denuncia di furto. Anche in caso di demolizione o di esportazione all’estero si può mantenere la classe di merito. Tramite il Decreto Bersani , inoltre, è possibile mantenere la stessa classe di merito dell’ultimo attestato di rischio anche per un secondo veicolo in aggiunta al primo. La classe di merito può essere estesa anche ai membri del proprio nucleo familiare, è sufficiente provare che la persona conviva stabilmente con l’assicurato perché il congiunto abbia diritto alla stessa classe di merito.
Per trovare consigli utili sul mondo delle auto e delle Assicurazioni, leggete la sezione dedicata di Chiarezza.it , il comparatore online di polizza RC Auto che vi aiuta a trovare e scegliere, in modo semplice, veloce e gratuito, la polizza auto che meglio si adatta alle vostre esigenze.